domenica 10 agosto 2014


“PRIGIONI” : IN MOSTRA A OSTIA LE PRIGIONI ITALIANE 
VISTE DALL’OBIETTIVO
 DI PINO RAMPOLLA 





Lunedì 11 agosto alle ore 18,00 sarà inaugurata presso lo spazio espositivo di 
 “ Approdo alla lettura “ in piazza dei Ravennati al pontile di Ostia, la mostra 
fotografica Prigioni, un percorso fotografico all’interno delle carceri italiane del 
fotografo Pino Rampolla. 
In esposizione 40 immagini in bianco e nero, realizzate in diversi penitenziari tra cui 
quello dove fu tenuto prigioniero Nelson Mandela, a Robben Island in Sud Africa. 
Celle, corridoi, passeggi, dove detenuti e detenute si sono lasciati fotografare, per 
dare luce e vita alla propria esistenza e per creare un ponte verso l’esterno. 
Le immagini raccontano la vita di chi vive e lavora all’interno del penitenziario, 
per narrare la vita che c’è e permette di pensare al domani. 
Una testimonianza preziosa di un mondo a parte, alla scoperta di questa umanità di 
cui conosciamo l’esistenza, ma abbiamo difficoltà ad occuparcene. 
L’intenzione dell’autore è promuovere una più attenta riflessione sui valori di 
solidarietà, di umana compassione per il dolore di ogni uomo, nella consapevolezza 

di ciò che ha portato alla reclusione, trasformando la pena in un percorso di crescita 
personale, fondamentale al fine di un reale reinserimento nella vita sociale.  Società e carcere, due mondi che si devono conoscere e confrontare, per riflettere 
insieme sul sottile confine fra trasgressione e illegalità, sui comportamenti a rischio, 
sulla violenza che si nasconde dentro ognuno di noi. 
Le fotografie, in bianco e nero, sono state realizzate tra il 2009 e il 2013 nelle carceri 
dell’Ucciardone ( Palermo), Poggioreale ( Napoli ), Regina Coeli , Rebibbia maschile 
e femminile (Roma) , La Giudecca, ( Venezia ), San Vittore, Opera , Bollate (Milano) 
e, nella prigione di Nelson Mandela a Robben Island ( Sud Africa ). 
La mostra fotografica resterà aperta tutti i giorni dalle 10,00 alle 24,00 fino al 17 
agosto 2014. 
Grazie di Cuore 
Pino Rampolla 


e-mail press@pinorampolla.it www.pinorampolla.

Nessun commento:

Posta un commento