martedì 24 maggio 2016

L’AVV, ANTONELLO SALZANO NUOVO PRESIDENTE DELL’ACI DI CASERTA

Il neo Presidente Avv. Antonello Salzano 



Netta sconfitta del Presidente uscente Avv. 

Giuseppe Patrone, 74 anni, al suo terzo 

mandato. Ambiziosi programmi sportivi nel 

taccuino del neo presidente

Caserta (Ferdinando Terlizzi ) - Antonello Salzano, avvocato del Foro sammaritano è stato eletto dal Consiglio direttivo dell’ACI di Caserta nuovo presidente. Ha spodestato una egemonia che faceva capo all’ex segretario generale dell’ACI che recentemente  ha tentato di riciclarsi  nella politica sessana con pochissimi consensi. Il divario dei consensi per lo sportivissimo avvocato è stato da vera debàcle per la lista degli uscenti: sei candidati della sua con circa mille voti contro i 120  dell’Avv. Petrone suo avversario. Nominato tra l’altro fiduciario dello sport – figura che  mancava da sette anni nel direttivo - Antonello Salzano ha annunciato grandi cambiamenti, con la collaborazione della Polizia Stradale e l’insegnamento nelle scuole della prevenzione degli incidenti. Ha lanciato il ripristino dei circuiti storici in collaborazione con il  Ministero dei Beni Culturali ed il coinvolgimento di tutti i comune della Terra di Lavoro. E’ un collezionista d’auto d’epoca, ospite fisso al concorso d’eleganza a Villa d’Este e presente con le sue vetture alle corse internazionali Targa Florio e Coppa della Perugina. Antonio Salzano, avvocato, 45 anni, meglio conosciuto come Antonello, ha respirato fin da piccolo aria di Porsche in casa, grazie alla passione del compianto genitore Geppino. Storico collezionista di vetture di alto pregio tra cui una mitica Ferrari 250 spider utilizzata nel film la Pantera Rosa di Peter Seller ed una Bizzarrini Strada, Salzano è stato coinvolto nell’avventura elettorale proprio in virtù del suo impegno sul territorio per manifestazioni di alto profilo sociale oltre che motoristico e culturale. Socio onorario del Gentlmen Drivers Club che annovera solo 50 soci in tutta Italia, è stato  chiamato a dare nuova linfa ad un territorio motoristicamente spento. La Coppa dei Borbone, organizzata da Salzano, nelle due scorse edizioni infatti ha portato nella città della Reggia il fior fiore del collezionismo internazionale. Tutto ciò senza trascurare una particolare attenzione all’aspetto sociale con una cospicua donazione di fondi per Telethon. Il padre dell’Avv. Antonello, Geppino, è stato uno degli organizzatori del famoso circuito dell’Arco Adriano che si disputava a S. Maria Capua Vetere negli anni Sessanta – organizzato dal Moto Club sammaritano -  e che ha visto ai nastri di partenza,  oltre al compianto campione sammaritano Franco Carrano, anche il pluricampione del mondo Giacomo Agostini. Geppino Salzano diede vita ad una stagione motoristica casertana che proiettò la nostra provincia a livello internazionale. Bis in idem? Speriamo. 




Nessun commento:

Posta un commento