giovedì 28 marzo 2013


NUOVO DIRETTORE a Gazzetta di Caserta




Firmo da oggi il giornale e il mio primo pensiero è per il corpo redazionale, per i redattori,  per i corrispondenti e i collaboratori tutti. Un grazie particolare alla compagine societaria (  vecchia e nuova)  che ha voluto darmi  l’onore di dirigere  un prestigioso organo di stampa che, nel panorama regionale, pur con le mille difficoltà, per le tematiche parasociali  del nostro territorio,   rappresenta una realtà concreta e palpitante nel mondo della carta stampata.
Il nostro è un mestiere difficile e io che,  da sempre,  ho fatto il cronista giudiziario,  ho sempre considerato il fatto che,  nel momento in cui scrivevo un pezzo a favore dell’imputato, giocoforza,  si  sarebbe dispiaciuto l’avvocato della parte civile e viceversa,  se avessi preso le posizioni della pubblica accusa si sarebbe dispiaciuto l’imputato e viceversa.
Ieri, nella prima riunione di redazione c’era un grande entusiasmo. I progetti futuri annunciati dai nuovi   soci sono ambiziosi ma il traguardo non è lontano: un accordo con un prestigioso quotidiano per la vendita a “panino” con il nostro giornale; digitalizzazione di tutte le pagine ogni giorno on-line alle quali potranno accedere tutti i lettori e principalmente –  se è vero che il giornalismo è il cane da guardia della democrazia – noi daremo voce a chi voce non ha,  con un occhio vigile sulle problematiche della nostra bella…  “Terra di Lavoro” ( con poco lavoro, però, e molta criminalità anche politica e di colletti bianchi) chiedendo la collaborazione di tutti  i lettori.
Ma non perderemo di vista gli avvenimenti che ci coinvolgono: domani al Riesame si discute del destino dell’On. Nicola Cosentino. I legali giocheranno l’ultima carta. Secondo alcuni esperti costituzionalisti il divieto di arrestare il deputato deciso dal Parlamento resta valido anche dopo che è scaduta la Legislatura. Ma chi comanda in Italia il Popolo Sovrano e quindi il Parlamento o un altro Potere? 





Ferdinando  Terlizzi, giornalista pubblicista,  è nato a S.MARIA C.V. (CE) il 16.5.1937 -Iscrizione Ordine dei Giornalisti n°15987/1971 – recapiti telefonici  320.9127371 - Fax 06.233.232.84-ferdinandoterlizzi@gmail.com ferdinandoterlizzi@legalmail.it


   
In gioventù ha avuto significative esperienze come animatore, alternandomi nel ruolo di cantante e presentatore. Conseguito il diploma, dopo una breve esperienza come venditore, prima di “carta  paglia” per i macellai, e poi di polvere per permanenti per conto della ditta americana “PARMASET POWDER”, è stato assunto all’A.E.R.I.T. – Per conto del gruppo che gestiva le esattorie comunali  ho svolto l’attività di ufficiale esattoriale – dopo aver  superato l’esame di abilitazione alla professione, rilasciato dalla Procura della Repubblica di S. Maria C.V. (1960-1961).

- Successivamente ha svolto pratica in qualità di amanuense  presso gli ufficiali giudiziari del Tribunale di S. Maria C.V. e dal 1958 al  1964 ha ricoperto l’incarico di Segretario Regionale del Sindacato di categoria. Nello stesso anno quale vincitore di concorso, è stato  destinato dal Ministero della Giustizia presso l’ufficio unico Notifiche Esecuzioni e Protesti della Corte di Appello di Napoli.-

- Ha svolto l’attività di ufficiale giudiziario per quasi vent’anni, nel corso dei quali, però, ho svolto intensa attività sindacale, occupando cariche di vertice,  oltre a quella di capo ufficio stampa del Segretario Generale CISL – Feder-Giustizia,  anche quella di vice direttore del periodico sindacale "IL PUNTO".

- Successivamente è stato distaccato presso la segreteria particolare del Sottosegretario all’Industria On. Paolo Barbi, dove ho curato l’ufficio stampa ed i rapporti con  gli elettori del collegio Napoli-Caserta.


 - Nel 1980 l’Accademia Tiberina (Istituto di cultura universitaria) lo annovera tra i propri membri e nell’anno successivo gli  viene assegnato il riconoscimento della “Legion d’oro” per le particolari benemerenze acquisite nel campo del giornalismo.

- Dimessosi nel 1984 dall’impiego statale, perché incompatibile, ha ricoperto importanti incarichi di vertice in aziende pubbliche e private, ed ha fatto parte dei consigli di amministrazione di organismi comunitari sia in Italia che all'estero (1992).
    
- Dal 1992 al 1998 ha svolto il lavoro di consulenza presso alcune aziende del settore agro-alimentare. Fin dal 1968, però, di pari passo con l'impiego statale ho iniziato una intensa attività pubblicistica specializzandosi nella cronaca giudiziaria ed ha seguito, per oltre un trentennio, i più significativi processi per conto di numerose testate giornalistiche, televisive e radiofoniche, presso i Tribunali di Napoli, Salerno e Santa Maria Capua Vetere.

- Ha scritto articoli, tra l'altro per:
RIVISTE:
“MOTOCICLISMO” – “BASEBALL” – “CASERTA: ECONOMIA & LAVORO” –
PERIODICI:
“IL GIORNALE DEL MEZZOGIORNO” – “LA REALTA’” – “GAZZETTA DI CASERTA” – “SPORT 7” – “IL CITTADINO” – “ULTIM’ORA” – “I POPOLARI” – “EUROPA NEWS” – “7GIORNI”.

QUOTIDIANI:
“NAPOLI NOTTE” – “IL ROMA” – “ROMA SERA” – “IL TEMPO” – “IL MESSAGGERO” – “PAESE SERA” – “IL MATTINO” – “IL DIARIO” – “IL GIORNALE DI NAPOLI” – “IL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO” – (l’inserto a panino del Corriere della Sera)- “GAZZETTA di CASERTA” – “CentoCittà”

E’  stato Direttore  responsabile delle  RADIO: “RADIO CAPYS” – “RADIO VOLTURNIA” – “RADIO GALATIA” – “RADIO MITREO”.

 e delle TV LIBERE: “TELECASERTA CANALE 57” – “TELETIFATA” – “NEW ANTENNA SUD” “TELECAPUA”

delle AGENZIE STAMPA:
“PROSPETTIVE CAMPANE”–“TELEX” –“MEDIAPRESS” – “NEWS WORLD PRESS  AGENCY”.

- Nel 1966 ha diretto l'Ufficio Stampa del Moto Club di Santa Maria Capua Vetere ed è stato   speaker ufficiale di tutte le manifestazioni motoristiche.
-
Nel 1970 è entrato al quotidiano “IL ROMA”,  dove ha lavorato per la  cronaca nera e giudiziaria  della  provincia di Caserta.

- Dal 1971 al 1978 è stato sono nominato dal C.O.N.I.  delegato provinciale della Federazione Motociclistica Italiana e sotto la sua  gestione si sono svolte numerose gare motociclistiche di velocità, regolarità e motocross. 

- Nel 1972 è stato nominato direttore responsabile delle prima agenzia stampa della provincia di Caserta "Prospettive Campane",  che faceva capo ad un importante uomo politico che ha poi ricoperto importanti incarichi di Governo.  

- Nel 1973 ha fondato e diretto i periodici "CRONACHE" e "ALE' GLADIATOR". Nel 1975 è stato nominato capo ufficio stampa dell' "ASI" Caserta (Area Sviluppo Industriale).

- Nel 1976 e fino al 1978 ha diretto l'ufficio provinciale del "Servizio Opinioni" della Rai Tv per il rilevamento dei dati di ascolto come il moderno "Auditel".

Nello stesso anno ha  assunto la direzione della prima tv libera della provincia di Caserta "Canale 57" e della prima radio libera "Radio Capys".

- Nel 1977 è stato premiato con targa d'argento dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere, per "l'intensa attività giornalistica a favore delle tematiche dell'avvocatura".

- Nel 1978 ha assunto la direzione delle emittenti libere sammaritane "Radio Tele Volturnia" e "TeleTifata". Nello stesso anno è stato eletto presidente del Gruppo Giornalisti Responsabili Radio e Tv in seno all'Assostampa di Caserta.


- Dal 1983 al 1989 è stato responsabile dell'Ufficio Stampa della Confcooperative di Caserta e delegato in Prefettura nella Commissione per il Controllo delle Cooperative e Mutue.

- Dal 1979 e fino al 1992 è stato responsabile delle Relazioni Esterne del gruppo agro-alimentare "Unicoop" ed all'interno dello stesso ha ricoperto gli incarichi di: direttore responsabile del periodico "Telex" (1998) e della emittente libera "New Antenna Sud". Contestualmente, ha ricoperto gli incarichi,  prima di responsabile dell'ufficio acquisti, poi dell'ufficio marketing. Nel 1983 è stato cooptato nel consiglio di amministrazione ed è   stato nominato amministratore delegato. Nel 1987 è stato nominato liquidatore del consorzio.

- Dal 1982 al 1988 è stato ininterrottamente eletto nel consiglio direttivo dell'Associazione Stampa di Caserta. Nel 1983 è stato delegato quale responsabile del coordinamento degli uffici stampa della provincia di Caserta.

 Nel 1983, da parte della Presidenza della Stampa Europea, gli  è stato assegnato il premio internazionale di giornalismo "Aquila d'Oro" per una serie di reportage dall'estero (Libano, Israele, Egitto, Turchia) sul tema della cooperazione in agricoltura.

- Nel 1984 ha ricevuto a Londra, dalle mani del giornalista Ruggero Orlando (mitico corrispondente Rai da New York), il titolo accademico di "Doctor in Economic and Commercial Sciences" in forza della laurea honoris causa conferitami dall'Università americana "Pro Deo" di New York.

- Nominato, nel 1985, con decreto del Prefetto consigliere della Camera di Commercio di Caserta, ha fatto parte della Giunta Esecutiva e della redazione del periodico "Caserta economia e lavoro".

Nel 1988,  in rappresentanza dell'organismo camerale, è stato designato quale componente del Consiglio Generale del Banco di Napoli ed ha rappresentato l'Union Camere in seno al Consiglio Regionale della Campania. Ha fatto parte del comitato per il credito agevolato e delle commissioni per il riconoscimento dei vini Doc e dei problemi della pesca.

E’  stato  successivamente eletto nel consiglio di amministrazione del consorzio "Caserta Export". Ha proposto alla Giunta (1987) gli studi di fattibilità per la progettazione del “Traforo del Matese”, per la navigabilità del Volturno e per la costruzione della metropolitana Capua-Maddaloni.

Nelle vesti di consigliere camerale,  con  mozione personale, poi adottata dalla Giunta, ha proposto di  far intitolare il salone centrale della sede della Camera di Commercio di Caserta al compianto presidente Giovanni Maggiò. 

   Nel 1986 è stato eletto consigliere della Camera di Commercio Europea a Bruxelles ed in seno alla stessa ha ricoperto gli incarichi di tesoriere, capo ufficio stampa e direttore del periodico "Europ News".

- Nel 1988, quale consulente editoriale della "Sen" (Società Editrice Napoletana) ha curato la stampa e la pubblicazione del volume "La Seconda Guerra Napoletana", uno spaccato sulla camorra storia scritto da Giuseppe Garofalo.

- Nel 1992, ha fondato e diretto fino al 1994, il periodico che si occupava di Ecologia Ambiente e Sanità “L’eco d’ Europa”.

-Dal 1992 al 1998 è stato direttore responsabile della rivista a tiratura nazionale "Detective & Crime". In tale veste, nel 1994, è stato accreditato quale inviato speciale presso la "World Ministerial Conference On Organized Transnational Crime", organizzata dall' Onu.

Dal 1993 è  stato  direttore responsabile dell’Agenzia giornalistica “MEDIAPRESS”, (che forniva servizi al gruppo “TCN-Telecapri” e “MEDIASET”.

 Nel 1996, per l'editore Tullio Pironti ha curato la stampa e la pubblicazione del volume "Teatro di Giustizia" di Giuseppe Garofalo.


Nel 2002 è stato nominato  Responsabile dell’ufficio stampa provinciale della FEDER_MEDITERRANEO-(Organizzazione Indipendente- Membro della Task Force ONG del Consiglio d’Europa) ed ha   collaborato con l’Ufficio acquisizione e sviluppo della “GI.RO – COMUNICATION”- Dealer della “ALBACOM”.-

Nel  2003 e fino al 2005  ha  curato i    rapporti con i Media per l'Assessore alla Cultura della Provincia di Caserta.-

Nel 2009 è uscito il suo primo libro, “Il Delitto di un Uomo nornale”,  edito da Albatros oggi in ristampa la terza edizione. Ha in allestimento un nuovo lavoro “100 ANNI DI CASI GIUDIZIARI”, Enigmi, retroscena, orrori e verità. Un viaggio in Terra di Lavoro attraverso  la morte, la passione, la vendetta e l’odio

Nel 2010 per l’Editore Tullio Pironti ha curato la pubblicazione è la stampa de “L’Empia Bilancia” di Giuseppe Garofalo.

Dal  2009 è stato inviato speciale per la nuova “Gazzetta di Caserta”. Fino al 2010 è stato responsabile delle relazioni esterne di un gruppo agro alimentare.
Attualmente è direttore responsabile dell’Agenzia Giornalistica “Cronache” e del quotidiano “Nuova Gazzetta di Caserta”.







Marzo 2013 













Nessun commento:

Posta un commento