martedì 30 aprile 2013


   

 

Accordo Italia-Russia, doppio titolo per la laurea in Scienze turistiche della Sun

E’ il primo titolo accademico che ha il doppio riconoscimento in Italia e in Russia. La laurea in Scienze Turistiche è stata presentata presso la sede di Confindustria Caserta nella sua versione “internazionale” che si fonda, appunto, sull’accordo raggiunto con l’Università russa di Pyatigorsk per il conferimento congiunto del doppio titolo di laurea. “Si tratta chiaramente un’opportunità professionale in più per gli studenti – ha commentato il direttore del dipartimento di Scienze Turistiche e Politiche “Jean Monnet” della Sun di Caserta – ma anche per il territorio casertano e per gli imprenditori che operano nel settore del turismo”.
E non a caso, infatti, con il preside Gian Maria Piccinelli, a far gli onori di casa c’era il presidente della Sezione Turismo di Confindustria Caserta, Donatella Cagnazzo, e la direttrice del resort Marina di Castello, Maria Rita Ronchi, che hanno, ciascuno dal proprio canto, assicurato collaborazione all’università e parlato dell’interesse del mercato russo per l’Italia e la Campania e, dunque, della necessità di collegamenti aerei diretti. Meglio ancora se da uno scalo locale come potrebbe essere per la provincia di Caserta, Grazzanise.  
Dell’offerta formativa vera e propria, invece, hanno parlato il professore Antonio Lopes, presidente del Corso di Laurea in Scienze Turistiche, l’omologo dell’Università di Pyatigorsk, Arsen Akopiants e il professore Antonio Sciaudone, promotore ed attuatore del protocollo d’intesa con l’università caucasica.
Di particolare interesse, infine, uno studio realizzato dagli studenti (cui hanno collaborato anche alcuni loro colleghi russi) del corso di Laurea in Scienze Turistiche sulla possibilità di valorizzare l’accoglienza della città di Caserta attraverso la riqualificazione e valorizzazione di 4 caserme dismesse. Progetto illustrato dagli studenti Sabrina Piccolo, Antonio Russo, Lorenzo Pascarella e Giuseppina Di Nuzzo, a cui l’assessore al Turismo Teresa Ucciero – presente in sala – ha prestato grande attenzione e garantito la disponibilità al confronto dell’amministrazione comunale.  .
L’accordo
Ma torniamo al corso di studi. L'accordo concluso con l'Università di Pyatigorsk prevede il rilascio di un doppio diploma di laurea in Scienze del Turismo. In sostanza gli studenti italiani che completeranno il corso di laurea alla “Jean Monnet”, all'esito di un ulteriore periodo di studio in Russia di sei mesi, nel quale sosterranno gli esami di discipline non presenti nei nostri piani di studi, riceveranno non soltanto la laurea italiana, ma conseguiranno anche l'analoga titolo valido in tutta la Russia. Allo stesso modo, gli studenti russi, completato il loro corso e frequentato un periodo di sei mesi presso di noi, riceveranno anche la laurea italiana.
Si tratta di un’ iniziativa che la Sun, per prima, ha portato a termine in Russia e pone Caserta e la Sun in un rapporto di stretta collaborazione con una delle Istituzioni universitarie russe più importanti per lo studio delle lingue e delle scienze del Turismo.
Nello specifico settore – va detto – quella di Pyatigorsk è la terza Università russa, dopo Mosca e San Pietroburgo. Pyatigorsk, peraltro, è il capoluogo del Caucaso settentrionale, una zona di particolare interesse, non solanto perché vi si concentra un crogiuolo di razza, etnie, religioni, e costituisce perciò un esperimento notevole di multiculturalismo e convivenza civile, ma anche perché è vicinissima alla Cecenia, e rappresenta quindi un baluardo per la sicurezza della Federazione Russa.
Per tale ragione in quell'area affluiscono molti finanziamenti, che ne stanno accelerando lo sviluppo, in maniera decisiva. Nel prossimo inverno, non lontano da Pyatigorsk, a Sochi, si celebreranno le olimpiadi invernali. I servizi turistici si stanno perciò particolarmente affinando e il livello dell'organizzazione è molto alto.

Nessun commento:

Posta un commento