giovedì 5 dicembre 2013

IN POLITICA SI CONTINUA A RUBARE E A RIMANERE IMPUNITI SOLO A SINISTRA GRAZIE ALLE TOGHE ROSSE


Inchiesta della Procura della Corte dei Conti e della Magistratura
AZIONE  DI RESPONSABILITA’  PER IL RECUPERO DI OLTRE 3 MILIONI DI
EURO NEI CONFRONTI DI AMMINISTRATORI E REVISORI DELLA S.M.A. S.p.A  DELLA REGIONE CAMPANIA

Coinvolti molti nomi illustri della sinistra casertana:  Carlo Iodice, Giosuè Bove e Achille Natalizio. Scatta il sequestro cautelativo- Sprechi e ruberia per ogni intervento – Noleggi di automezzi a prezzi iperbolici e parcelle da capogiro – Prevista una spesa nel triennio 2013/2015  di oltre 30 milioni di euro per Antincendio boschivo, sistemi di monitoraggio, terra dei fuochi. Ben settecento gli addetti.




A sollevare il coperchio della pentola del “malaffare” era  stato,  nei giorni scorsi,  l’On. Nicola Caputo, consigliere regionale del Pd. Si è parlato  di noleggio di auto di servizio per 200 mila euro nel 2013, pratica questa, bloccata solo pochi giorni fa dalla nuova amministrazione. E ancora  i numeri dello spreco riguarderebbero anche le consulenze, in 5 mesi sarebbero stati spesi 100mila euro, altre centinaia di migliaia di euro invece, sarebbero stati impiegati per la fornitura di identici servizi a tre aziende diverse. Ancora, circa 450 mila euro per il noleggio di mezzi meccanici, 10 volte il costo di mercato;  anche fatture per le riparazioni di un’auto di grossa cilindrata non nelle disponibilità della società.  
Il Presidente della S.M.A., Sistemi per la Meteorologia e l’Ambiente  Campania S.p.A., Dr. Ciro Di Leo, con l’assistenza degli avvocati Domenico e Roberto De Martino, ha depositato, presso il  Tribunale di Napoli ( Sezione Specializzata in materia di Impresa) un atto di citazione, avente ad oggetto una azione di responsabilità ( per il recupero di oltre tre milioni di euro ) nei confronti dei componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale della società, succedutisi nel periodo intercorrente tra il novembre 2005 e ottobre del 2011.
Si tratta di Pasquale De Lucia,( Napoli,  via S. Lucia 62);  Vittorio Torino, (  Napoli, via Loggia dei Pisani,13);  Francesco Palmieri, ( Napoli,  Via Manzoni, 1153/1);  Carlo Iodice, ( Portico di Caserta, Via Rosselli 12); Giosuè Bove, ( S. Marco Evangelista, Viale della Libertà 167); Salvatore Esposito, ( Nola,  via De Gasperi, 23); Enrico Intini, ( Noci, (Bari), Via G. La Pira, 50); Pietro Gonnella, ( Noci ( Bari ) via Lippolis, 3); Clemente Minichetti, ( Noci –Bari – via T. Siciliani, 47)  e Achille Natalizio ( Castello del Matese, via A. Gaetani,8).  



Tuttavia la  S.M.A. S.p.a., va avanti ed anzi si rafforza e programma sotto la nuova presidenza ed infatti,  con delibera n° 11 ( settore 5 Foreste, Caccia e pesca )  del 3 giugno 2013,  la Regione Campania ha programmato  uno stanziamento di circa 30 milioni di euro,  per il triennio 2013/2015 ( vedi tabella a parte) . Si tratta di interventi per la riqualificazione del territorio ( con speciale riferimento alle zone all’interno della “Terra dei Fuochi” ) per antincendio boschivo, difesa territorio, mitigazione rischi naturali e sistemi di monitoraggio.

E’ previsto, altresì,  un piano industriale per la realizzazione di un impianto di energia alternativa alimentato da biomassa legnosa, da filiera corta e la realizzazione da parte della SMA di attività e operazioni, anche di presidio e servizio a carattere generale, utili, strumentali e necessari per il conseguimento dell’oggetto sociale. 

Nessun commento:

Posta un commento