domenica 19 gennaio 2014


Giustizia: mozione della Lega Nord, su rimpatrio detenuti stranieri, approvata a Bruxelles

PDFStampa
Agenparl, 18 gennaio 2014



"Una grande vittoria della Lega Nord e di tutti i cittadini che hanno sottoscritto la petizione. Un successo frutto del lavoro di un anno sul territorio e in sede europea". Esulta Lorenzo Fontana, eurodeputato del Carroccio, che si è visto accogliere dal Parlamento europeo la petizione (di cui è stato promotore) che invoca una politica europea per "l'espiazione delle pene detentive, per reati commessi all'estero, dei cittadini comunitari ed extracomunitari nei loro paesi d'origine".
"Adesso è importante - continua Fontana - che la Commissione proponga una politica europea che faciliti la reciprocità dei meccanismi tra Stati Ue ed extra Ue per far scontare agli stranieri la pena nel loro Paese. In Italia ci sono oltre 62 mila detenuti di cui 22 mila sono stranieri, dunque questa sarebbe un'ottima soluzione per risolvere l'emergenza del sovraffollamento carcerario senza liberare migliaia di delinquenti e salvaguardando i principi di legalità e certezza della pena".
"A differenza di indulti, indultini e svuota-carceri, semplici palliativi del tutto inefficaci sul medio-lungo periodo - evidenzia il Segretario Federale della Lega Nord, Matteo Salvini - qui ci troviamo di fronte a una risposta strutturale al problema del sovraffollamento carcerario". "Una soluzione - continua Salvini - che andrebbe a beneficio di tutti: renderebbe più vivibile l'ambiente carcerario per i detenuti e per chi ci lavora, generando peraltro un significativo risparmio per le casse dello Stato, senza tuttavia nuocere alla sicurezza pubblica rimettendo in libertà pericolosi delinquenti".
Il riferimento al decreto "svuota-carceri" in discussione a Roma - su cui la Lega sta facendo ostruzionismo - non è casuale: "Decreto che non è altro che un indulto mascherato e un insulto dichiarato ai cittadini onesti", chiosa Fontana, che domani guiderà la protesta leghista contro il provvedimento fuori dal penitenziario veronese di Montorio. La Lega manifesterà davanti a trenta carceri italiane.

Nessun commento:

Posta un commento