giovedì 23 gennaio 2014

INTERESSANTE CONVEGNO A CAPUA

                
L’UNIVERSITA’ VICINA AI CITTADINI: LUNEDI 27 FACOLTA’ DI ECONOMIA DI CAPUA 
Lo Statuto dei Diritti del Contribuente
Il prof. Pasquale Menditto magistrato tributario 

Parteciperanno il prof.   Manlio Ingrosso, Professore Ordinario di Diritto Tributario della  Seconda Università degli Studi di Napoli - Facoltà di Economia di Capua;  il dr.  Eugenio Forgillo, Presidente Tribunale di Avezzano, Magistrato Tributario CTR Napoli; il Dott. Carlo Fucci, Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Magistrato Tributario CIP Caserta e il  Prof. Pasquale Menditto, Presidente di Sezione CTR Napoli.


     Capua – giovedì 23 gennaio 2014  (Cronache Agenzia Giornalistica) – Organizzato in ogni dettaglio dalla Facoltà di Economia di Capua, sotto la vigile esperienza di  Manlio Ingrosso, Professore Ordinario di Diritto Tributario della  Seconda Università degli Studi di Napoli - Facoltà di Economia di Capua, il convegno che tratterà per tema “Lo Statuto dei Diritti del Contribuente  della legge 212/2000”. Il convegno è diretto agli studenti della Facoltà di Economia, al termine del corso di studi in Diritto Tributario, e tende ad avvicinare la teoria con l’esperienza pratica dei Magistrati Tributari in uno con una migliore comprensione del rapporto fisco-contribuente.
     Per l’occasione si alterneranno sul podio della “lectio magistralis”, il Dr.  Eugenio Forgillo, Presidente Tribunale di Avezzano, Magistrato Tributario CTR Napoli; il Dott. Carlo Fucci,  Procuratore Aggiunto Procura  della Repubblica del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Magistrato Tributario CIP Caserta  e il  Prof. Pasquale Menditto, Presidente di Sezione della Commissione Tributaria Regionale  Napoli.
“Lo Statuto dei diritti del contribuente  - come ci ha spiegato  il prof. Pasquale Menditto, segretario della Associazione Magistrati Tributari di Caserta -   non è la solita Legge fiscale. Infatti, l’eccesso di produzione normativa - spesso disordinata - ha contribuito a costruire un sistema complesso, oscuro, aggravato da adempimenti indifferenti alle reali esigenze delle parti coinvolte. La conservazione di questo assetto, perpetrato costantemente nonostante tutte le modificazioni normative e attraverso le stesse, ha finito per rendere sempre più lontano e del tutto astratto il rapporto fisco-contribuente”.
“La funzione autenticamente “rivoluzionaria” dello Statuto dei Diritti del Contribuente  - ha spiegato - è proprio quella di spezzare questa spirale, mirando a rifondere il rapporto ”Fisco-contribuente” in un contesto del  tutto nuovo. In questa dimensione l’obiettivo della Legge si identifica con il valore più elevato della stessa.  Si tratta, infatti, di un’occasione probabilmente decisiva,  per restituire al rapporto fisco-contribuente valori costituzionali fondamentali, ma fin’ ora, troppo a lungo dimenticati o compressi da una male intesa esigenza erariale”.
“Informazione, trasparenza, partecipazione costituiscono premesse irrinunciabili per proiettare – ha concluso il prof. Menditto - anche all’interno del rapporto tributario i valori costituzionali di legittimità dell’azione fiscale, equità dell’imposizione tributaria e sua corrispondenza con la reale capacità contributiva”.

Nella foto il Prof. Pasquale Menditto 

Nessun commento:

Posta un commento