venerdì 14 febbraio 2014

Catania: omicidio Maria Concetta Velardi al cimitero, 3 indagati tra cui il figlio

Scritto da:  - 

A fare il ritrovamento era stato proprio il figlio della vittima Angelo Fabio Matà, militare della Marina. La procura: "atto dovuto".

Prima parziale svolta nell’omicidio della 60enne Maria Concetta Velardi consumatosi al cimitero di Catania il 7 gennaio scorso. La procura etnea ha infatti iscritto nel registro degli indagati 3persone tra cui anche il figlio della vittima Angelo Fabio Matà, sottufficiale della Marina, che era stato il primo a dare l’allarme dopo aver trovato la mamma cadavere nei pressi della tomba del marito.
“Nessuna ipotesi privilegiata, ma soltanto un atto dovuto per compiere accertamenti irripetibili”.
hanno fatto sapere dalla procura, confermando così la notizia data stamattina dal quotidiano La Sicilia.
Maria Concetta Velardi è stata uccisa con una pietra che le ha fracassato il cranio. Da chi e perché è quello che stanno cercando di capire gli investigatori dei carabinieri. Di certo l’assassino si è accanito con ferocia sulla donna.
Gli altri due indagati sarebbero due persone del posto, un anziano che non gode di buona salute e un giovane che ogni tanto faceva dei lavori di manutenzione nel cimitero. Sono in corso accertamenti sui loro telefoni cellualri, ma soprattutto si attendono i risultati del Ris dei carabinieri sulle tracce organiche rinvenute tra le mani della vittima, dei capelli trovati nelle unghie di Maria Concetta Velardi, in modo da cercare di risalire al dna di chi l’ha uccisa.

Nessun commento:

Posta un commento