mercoledì 11 febbraio 2015


TUTTI ASSOLTI GIUDICI E AVVOCATI
L’accusa  di corruzione in atti giudiziari era  sorta in seguito alle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia di Sessa Aurunca – Il processo col rito abbreviato innanzi al Gip di Roma -
Ci tiene a precisare la circostanza l’avv. Gennaro Pizza,   in qualità di imputato nel procedimento che vide arrestati alcuni giudici di  Pace di Sessa Aurunca, che  egli,   unitamente ai Giudici di Pace di Sessa Aurunca, dottori  Luigi Bagni, Umberto Della Rocca e Carlo Papa, è stato oggi assolto dal Tribunale di Roma in composizione monocratica, in seguito a richiesta di giudizio abbreviato ex art. 438 c.p. E che in virtù di tale assoluzione avrebbe gradito lo stesso trattamento che gli dedicammo al momento dell’amara vicenda. Non abbiamo difficoltà  a dare quella dovuta meritevole diffusione di una vicenda così complessa e delicata che si è poi conclusa con l’assoluzione di tutti gli imputati.
Come si ricorderà,  i reati contestati all’avvocato Gennaro Pizza ed ai magistrati non togati,  quelli p. e p. dagli artt. 81, 110, 319 ter e 321 c.p. a seguito delle accuse formulate dal collaboratore di giustizia  Armando Martucci . In particolar modo l’accusa era relativa alla c.d. corruzione in atti giudiziari.
Gli avvocati difensori  sono stati  Gianluca Di Matteo e Luigi Iannettone del Foro di S. Maria Capua Vetere, per l’Avv. Gennaro Pizza;  per il dr. Bagni l’avv.   Remo Pannain del Foro di Roma e  per il dr. Della Rocca e  dr. Papa l’avv.  Giuseppe Magliuzzi del Foro di Latina.
“Le chiedo di dare la giusta visibilità  - prosegue la lettera dell’avvocato Pizza  - alla presente notizia, al pari della visibilità “subita” dallo scrivente a seguito dell’applicazione delle misure cautelari relative all’altro procedimento penale che mi vede  sfortunatamente coinvolto,  (Adelini Roberto + 49), che molta eco ha avuto sulla stampa locale e nazionale.


Nessun commento:

Posta un commento