giovedì 9 luglio 2015


La Cassazione ha rimesso in libertà il consigliere provinciale Antonio Magliulo



Con provvedimento di questa mattina,  la Suprema Corte di Cassazione ha revocato ogni misura cautelare ( era detenuto a Secondigliano )  quindi senza rinvio ulteriore,  nei confronti dell’ing. Antonio Magliulo, consigliere provinciale difeso dagli avvocati Nicola Garofalo e Carlo Taormina. Come  si ricorderà lo stesso fu tratto in arresto perché coinvolto nell’inchiesta sugli appalti all’ospedale di Caserta. L’ing.  Antonio Magliulo, il consigliere provinciale di Forza Italia arrestato nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti truccati all'azienda ospedaliera Sant'Anna e San Sebastiano, secondo l'impianto accusatorio della Dia, sarebbe la longa manus di Nicola Cosentino in ospedale e, soprattutto, colui che 'trattava' con gli imprenditori di tutta la provincia per gli appalti che dovevano essere assegnato.  

Nessun commento:

Posta un commento