sabato 14 novembre 2015

LUNEDI’ SU CRONACHE DI CASERTA



Accadde a Mondragone il 15 maggio del 1950
TENTO’  DI UCCIDERE IL  PADRE TAGLIANDOGLI LA TESTA CON UNA MANNAIA PERCHÉ  15 ANNI PRIMA AVEVA UCCISO LA MADRE

Giovanni Arrichiello, di anni 21, da Mondragone, arrestato il 15 maggio del 1950 fu accusato di tentato  parricidio aggravato per avere tentato con una affilata mannaia di uccidere il proprio  padre Luigi tagliandogli la testa perché 18 anni prima aveva ucciso la madre  Orsola Pagano con un colpo di pistola mentre questa dormiva nel proprio letto.  La condanna fu,  con la diminuente del vizio parziale di mente, alla pena di anni tre di reclusione.  La Corte decise inoltre che a pena espiata  venisse ricoverato in una casa di cura e di custodia per la durata non inferiore di mesi sei.



 




Nessun commento:

Posta un commento