giovedì 14 luglio 2016

LUNEDI’ 18 luglio
 NELLA RUBRICA
 CRONACHE DAL PASSATO
A CURA DI FERDINANDO TERLIZZI


 Il delitto  che avvenne la sera del 23 settembre del 1953 a  Trentola. Mario Coviello uccise  con una fucilata il fratello Riccardo nella sua camera da letto. Il movente ufficiale era il contrasto sorto per l’uso in comune di una camicia.  Ma una relazione amorosa forse  non condivisa alla base del truce assassinio. La condanna per il fratricida fu di anni 22 ridotta a 18  in appello. 
Il P.M aveva chiesto 24 anni.  










Nessun commento:

Posta un commento