giovedì 17 novembre 2016

Pittori e documenti, speziali, medici e sapienti
L'Archivio Narrato - Primo incontro
Cinque stage di narrazione e cinque lezioni magistrali per inventare storie da documenti d’archivio
In collaborazione con ilCartastorie | Museo dell'Archivio Storico del Banco di Napoli
(Fondazione Banco di Napoli)
Inizia venerdì 25 novembre 2016, alle ore 18, con la lezione magistrale di Melania G. Mazzucco (in videoconferenza live) e Antonella Cilento dal titolo "Dipingere le storie: pittori e documenti", la nuova edizione de "L'archivio narrato, ovvero il tempo grande scultore", una serie di cinque lezioni magistrali (aperte al pubblico) e cinque stage di narrazione e drammaturgia a partire da documenti d'archivio. Nelle due giornate successive (sabato 26 e domenica 27) si terrà il primo stage condotto da Antonella Cilento, dal titolo "Speziali, medici e sapienti, ovvero la gloriosa storia dell'Ospedale e della Farmacia degli Incurabili"
Sia la lezione, ad ingresso libero, che lo stage, si terranno nelle sale del Museo dell'Archivio Storico del Banco di Napoli, in collaborazione con il quale Lalineascritta ha organizzato questa manifestazione. La sede dell'Archivio è in Via dei Tribunali 213 a Napoli (mappa).
La lezione | Dipingere le storie: pittori e documenti
Dipingere le storie o scovare le storie nascoste dentro i quadri? Forse i due movimenti creativi sono comunicanti: in un mondo schiacciato e intorbidito dalle immagini in movimento, i quadri conservano, come i libri, il mistero della visione. Da sempre il romanzo storico poggia sulle fonti visive, indaga le vite dei pittori, interroga il tempo attraverso le tele. La prima lezione magistrale de L'Archivio Narrato esplora modelli, metodi e opere attraverso le voci di Antonella Cilento e Melania G. Mazzucco, il Siglo de Oro e Tintoretto.
Venerdì 25 novembre 2016, ore 18, Sala Marrama
Lo stage | Speziali, medici e sapienti
ovvero la gloriosa storia dell'Ospedale e della Farmacia degli Incurabili
con Antonella Cilento
L’Ospedale degli Incurabili e la sua Farmacia rappresentano un’eccellenza nella storia europea: grandi figure di chirurghi e studiosi, da Domenico Cirillo, medico e rivoluzionario, a Domenico Cotugno, illustrano una storia scientifica della città ai più ignota e spesso sottovalutata. L’antico complesso fondato nel Cinquecento e la Farmacia massonica, suore, benefattrici, infermieri, scopritori denigrati, inventori dell’anestesia, la Teriaca, antico farmaco egiziano prodotto ancora ai tempi dei Borbone, le ordinarie vicende degli ammalati sono al centro di questo stage. E’ possibile pensare un ospedale come un luogo d’arte? Gli Incurabili sono anche una galleria di bellezza dove dalla culla alla tomba i napoletani hanno portato a curare ogni male, dalla follia alle malattie contagiose. Con l’ausilio dei documenti dell’Archivio del Banco e con quelli conservati nel Museo Sanitario degli Incurabili, cui faremo visita, proveremo a ricostruire un mondo stratificato e apparentemente caotico, un microcosmo umano composto di oggetti, luoghi, profumi e tanfo, cibi e voci. A farci da modello alcuni grandi narratori, che sono stati medici oltre che scrittori o che hanno narrato storie d’ospedale: Cechov, Bulgakov, Cronin, McEwan e tanti altri. Uno stage per entrare nel racconto storico attraverso vite, ricerche e speranze consumatesi all’interno dell’Ospedale in cinque secoli di storia, alla ricerca del proprio personale punto di vista narrativo.


 Melania G. Mazzucco  nasce a Roma nel 1966. Esordisce con il romanzo Il bacio della Medusa (1996), a cui fa seguito La camera di Baltus (1998). Del 2000 è Lei cosí amata, sulla scrittrice Annemarie Schwarzenbach, della quale poi cura e traduce la raccolta di racconti La gabbia dei falconi (2007). In Vita (2003, Premio Strega) reinventa la storia di emigrazione in America della sua famiglia all'inizio del Novecento. Il romanzo ha grande fortuna in Italia e all'estero. Nel 2005 pubblica Un giorno perfetto, da cui il regista Ferzan Ozpetek trae l'omonimo film. Al pittore veneziano Tintoretto Melania Mazzucco dedica il romanzo La lunga attesa dell'angelo (2008, Premio Bagutta) e Jacomo Tintoretto & i suoi figli. Storia di una famiglia veneziana (2009, Premio Comisso), biografia del maestro e dell'amatissima figlia Marietta, che ricostruisce centocinquant'anni di storia di Venezia. Nel gennaio 2011 riceve il Premio letterario Viareggio - Tobino come Autore dell'Anno e nel 2013 il Premio Ignazio Silone. Per Einaudi ha pubblicato: Limbo (Supercoralli 2012 e Super ET 2013, Premio Bottari Lattes Grinzane, Premio Elsa Morante, Premio Giacomo Matteotti); Il bassotto e la Regina (L'Arcipelago 2012 e Super ET 2015, Premio Frignano Ragazzi 2013); Lei così amata (Super ET 2012); Sei come sei (Einaudi Stile Libero 2013); Vita (Super ET 2014). Nel 2013 ha raccontato 52 capolavori dell'arte nella rubrica domenicale Il museo del mondo sul quotidiano «la Repubblica» (poi divenuta un libro per Einaudi nel 2014). I suoi romanzi sono tradotti in 24 paesi.
Il suo ultimo libro è Io sono con te. Storia di Brigitte (Einaudi 2016).
 

Antonella Cilento (Napoli, 1970), scrittrice e giornalista, ha creato il Laboratorio Lalinescritta nel 1993, tra i primissimi in Italia a proporre l'insegnamento della scrittura creativa. I suoi ultimi libri sono Bestiario Napoletano (Laterza 2015) e La madonna dei mandarini (NN Editore 2015). Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e Premio Boccaccio 2014 (romanzo tradotto in Francia, Germania, Spagna e Lituania, e in via di traduzione in Corea). I suoi romanzi sono tradotti in Spagna, Germania, Francia, Lituania. Collabora con Il Mattino, Il Corriere della Sera e ha collaborato con L'Indice dei libri del mese, Il Sole 24 Ore, Grazia. Un suo manuale dedicato alla scrittura creativa è stato pubblicato da Simone Editore nel 2000: A. Cilento e A. Piedimonte, Scrivere. Guida ai mondi della parola scritta. Ha scritto numerose opere per il teatro e per il cinema... leggi la scheda completa 
 


GLI INCONTRI SUCCESSIVI


Lezioni magistrali con Antonella Cilento aperte al pubblico

Venerdì 27 gennaio 2017 ore 18.00
LA STORIA SEGRETA: il lavoro dello scrittore e quello dello storico sui documenti
Ospite in videoconferenza
Marta Morazzoni

Venerdì 24 febbraio 2017 ore 18.00
IL ROMANZO STORICO IN EUROPA: da Manzoni a Bacchelli, da Banti a Enquist, da Yourcenar a Byatt
Ospite in sala l'editore
Giuseppe Galzerano

Venerdì 17 marzo 2017 ore 18.00
I DIMENTICATI, I DISPERSI: le voci ignote degli archivi
Ospite in videoconferenza
Maria Attanasio
Ospite in sala l'editore
Giuseppe Galzerano

Venerdì 28 aprile 2017 ore 18.00
Viaggio e storia: Il racconto delle radici
Ospite in videoconferenza
Laura Pariani


Stage con Antonella Cilento e Stefania Bruno con iscrizione

Sabato 28 e domenica 29 gennaio 2017
Eminenze grigie
ovvero come ti rovino una rivoluzione: Giulio Genoino e Masaniello
con Antonella Cilento

Sabato 25 e domenica 26 febbraio 2017
Attori, saltimbanchi, commedianti: L'arte e la vita
con Stefania Bruno

Sabato 18 e domenica 19 marzo 2017
Storie di ordinaria sopravvivenza
ovvero supplici, elemosine e tartassati
con Antonella Cilento

Sabato 29 e domenica 30 aprile 2017
Feste! Napoli guarda se stessa
con Stefania Bruno


Il programma dettagliato della manifestazione, costi e modalità di iscrizione su Lalineascritta.it.

Condividi su Descrizione: Twitter Descrizione: Facebook Descrizione: Pinterest Descrizione: LinkedIn Descrizione: Google Plus Descrizione: Instapaper Descrizione: Google Plus One Button


Nessun commento:

Posta un commento