mercoledì 26 febbraio 2014

LA REGIONE CAMPANIA E' LA VERGOGNA D'ITALIA POLITICI CAMORRISTI TRUFFATORI E MENEFREGHISTI OCCORRE UN MASANIELLO

Perfino gli«stomizzati» in piazza


NAPOli - Sarà una giornata lunga quella di oggi per i 15 mila stomizzati campani ( dei quali, purtroppo, per ora faccio parte anch’io N.d.T) ) che attendono con ansia la decisone del Tribunale amministrativo su una gara indetta dalla SoReSa che, sottolineano da Federfarma Napoli, “ha cambiato drasticamente le abitudini dei pazienti e ha compromessa le loro esigenze”. Questo Perché «sino allo scorso anno gli stomatizzati potevano ritirare  comodamente nella farmacia sotto casa le sacche individuate, oppure riceverle a domicilio secondo il principio della libera scelta. Ora sono costretti a recarsi agli uffici  dell'Asl ed adeguarsi alla sacca più economica»; Una questione molto delicata sulla quale è intervenuto il presidente napoletano di Federfarma a, Michele Di Iorio: <<AI pari di altre gare indette dalla SO.RE.SA   - spiega - anche questa dimostra che le procedure solo apparentemente producono dei risparmi, unendo in realtà per generare alterazione dei consumi. La Regione con la SORESA  continua a voler cercare il risparmio, ma spesso crea disagio: le gare si stanno dimostrando inutili». In piazza Municipio, in attesa che il Tar si pronunci sulla legittimità della gara, ci sarà anche l'Aistom e altre associazioni di pazienti.

Fin qui l’articolo pubblicato oggi dal Corriere del  Mezzogiorno. Io aggiungo che la Regione Campania (terra di politici mafiosi e truffatori ) è ormai definitivamente da sopprimere. La Soresa ha fatto arricchire tutti quelli che smobilizzano i crediti ASL (strozzini, pidocchi della società, sanguisughe) e fatto fallire cliniche, laboratori e farmacie. Ha fatto arricchire il figlio di Bassolino ( condannato per truffa) Ma che aspettano i napoletani ad individuare un nuovo Masaniello? Che aspettano per fare a pezzi questi politici di merda e perché non li portano a Piazza Mercato e l’impiccano? Ma lo sapete che significa essere stomatizzati e vivere con a fianco una sacca?  Pecoroni… ribellatevi… A me è capitata la stessa stomachevole situazione di tutti. Operato a Parma di iliostomia, arrivato a Santa Maria, presentata la prescrizione,  mi sono sentito dire:  “deve venire ad una visita all’Asl”. A parte il fatto che non potevo camminare  mi sono chiesto  incredulo: “ Ma questi stronzi di medici dell’ASL ( tutti con lauree false acquistate con bustarelle) conoscono il tipo di interventi? Questi ignoranti ( messi lì dal politico di turno,  più mafioso  e truffatore di loro) lo sanno che la professione medica è una missione? Questi macellai ( con le dovute sparute eccezioni per qualche buon professionista… per il resto merda)  che infestono il Melorio, il S. Sebastiano, il S. Rocco ( ospedali con la più alta percentuale di morti e in ultima posizione nella classifica d’Italia)  perché non hanno la dignità di dimettersi e di fare gli operatori ecologici? Perché non vanno a lavorare nella monnezza come loro? Perché continuano a chiamarsi medici… quando di medicina non capiscono niente?   Ma che cazzo sanno curare… questi grandi drogati… che pensano solo a rubare, a fottere con le colleghe e le infermiere? Questo il mio augurio per loro ma penso che sia poco… 
"AUGURO  PER LORO CHE AL PIU’ PRESTO  POSSANO CHIEDERE ALL’ASL UN INTERVENTO PER TENTARE INVANO DI CURARSI  IL CANCRO, LA LEBBRA E LA PESTE. E PER  OGNI MEDICO OSPEDALIERO ( CAMPANO ) O DELL’ASL  ( CAMPANA ) CHE CREPA, IN MEZZO A MILLE SOFFERENZE, IO IMMOLERO’  UNA CAPRA, UNA PECORA E UN MAIALE CHE OFFRIRO’ IN UN PRANZO COMUNITARIO”.  

Ferdinando Terlizzi



Nessun commento:

Posta un commento