lunedì 14 luglio 2014

LITE TEMERARIA, RICORSO AL TRIBUNALE IN EXTREMA RATIO: 

ORDINANZA TRIBUNALE SANTA MARIA CAPUA VETERE AL CENTRO DELLA PRIMA 

CONFERENZA NAZIONALE DELLA MEDIAZIONE

A CASERTA IL 18 LUGLIO




Caserta - Sarà discussa anche un’ordinanza del tribunale civile di Santa Maria Capua Vetere su un caso di lite temeraria ed alla quale si sono adeguati diversi tribunali d’Italia, durante la «Prima conferenza nazionale della Mediazione» che si terrà venerdì 18 luglio a Caserta, presso l’Hotel Europa (ore 10.30). Nel corso dell’incontro fra i principali operatori del settore, promosso da Forum Camera di Conciliazione e Mediazione di Caserta, ci sarà uno scambio di idee ed un confronto propositivo sulle prassi virtuose da applicare affinché l’istituto della mediazione trovi finalmente affermazione e dignità. Migliorare il servizio Giustizia e offrire al cittadino, al consumatore e alle imprese la possibilità di non entrare nel lungo circuito del processo civile, cercando delle soluzioni alternative al contenzioso nella sua originalità: questo è lo scopo degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie, con particolare attenzione alla Mediazione. L’ordinanza del tribunale sammaritano - depositata alla fine del 2013  - che ha fatto giurisprudenza ed a firma del giudice Luca Caputo, afferma proprio questo concetto:  ignorare la mediazione può portare alla condanna per lite temeraria. In questo particolare caso, la parte attrice violando il dovere  di  buona fede  contrattuale è stata condannata per essersi rifiutata di incontrare la controparte per tentare di risolvere bonariamente la controversia, in quanto si è sottratta dall’indirizzo del legislatore che - con la reintroduzione della mediazione - ha prospettato «l’individuazione nel ricorso al Tribunale l’extrema ratio per la quasi totalità delle controversie civili». In Italia, fanno sapere dalla Forum Camera di Conciliazione e Mediazione, per la definizione di un procedimento, occorrono mediamente oltre 3 anni in tribunale, a differenza di una mediazione che, per legge, ha una durata massima di 3 mesi. Questo consente ai cittadini, alle imprese, di raggiungere un risultato in tempi brevi e a costi davvero accessibili. Gli operatori del settore si confronteranno sul come superare la mancanza di conoscenza, che ha impedito di palesare le potenzialità della mediazione; su come favorire lo sviluppo della mediazione e quali prassi comuni adottare per tutti gli organismi di mediazione ma anche sui modelli di mediazione e metodi operativi e su come assicurare l’utilizzo effettivo dello strumento all’utente finale. Forum Camera di Conciliazione e Mediazione è un organismo di mediazione da sempre impegnato nel promuovere una cultura della conciliazione, difatti, in questo momento storico le soluzioni alternative delle controversie, i sistemi ADR in generale ed in particolare la mediazione, possono essere una risorsa estremamente importante per riportare la giustizia in Italia finalmente al servizio del cittadino.

Nessun commento:

Posta un commento