lunedì 3 agosto 2015

  

CHI E’ IL VERO KILLER? LA STRADA O IL GUIDATORE?



Anche oggi ho letto la solita stronzata dei redattori dei giornali che fanno i titoli a testa di cazzo e non correggono le bozze. Ieri su un quotidiano napoletano ho letto che… “Parolisi era stato trasferito  a Santa Maria  per la “mote della moglie” ( e non per la  morte) e con un titolo “LA CHIESTO LUI” (invece che L’Ha chiesto lui”… riferito al trasferimento). Spesso mi rode quando scrivono  “Statale killer, auto si ribalta: 19enne muore gamba amputata all'autista positivo all'alcol”.  Mi domando è killer la strada? E’ una cosa statica o in movimento? Chi è il killer l’autista o la strada? Ma non è finita e per ora mi fermo qui. Spesso usano la parola killer per indicare un qualsiasi assassino. Finanche se un uomo uccide la moglie. E’ assurdo.  Senza contare che il killer è ( dizionario Corriere della Sera):  l’Assassino per conto di altri. (sinonimo)  sicario: i k. della mafia…. serial k., autore di delitti a catena… Persona senza scrupoli nel perseguire i propri scopi: nel suo lavoro è un k.  In funzione di agg. inv., che uccide: virus k.


Nessun commento:

Posta un commento