sabato 1 agosto 2015



Il Corsivaccio  di Ferdinando Terlizzi


Non ero nella piazzetta di Capri, neppure a Piazza di Spagna a Roma. No! Non era Firenze, Milano, Venezia. No! Era Caserta. E non ero neppure seduto ad uno dei tavoli. Ho chiesto un crodino, senza ghiaccio. Mi sono raggelato. Tre euro e cinquanta centesimi. Le vecchie 7 mila lire. E’ uno scandalo. Ma chi controlla i prezzi a questi ladri? Mister prezzi a Caserta non esiste? Poi in quella piazza Vanvitelli, di fronte alla Questura, al Municipio e alla Prefettura. Che vergogna. Attenzione, non mi si venga a dire che vicino al Crodino sarebbero stati serviti degli stuzzichini. Non ne ho preso. Ero al banco in piedi. Giro la protesta all’Unione Consumatori, alla Camera di Commercio, al Comando dei Vigili Urbani, alla Guardia di Finanza.   

    

Nessun commento:

Posta un commento