mercoledì 13 aprile 2016



Domani  presso l’Hotel Royal di Caserta alle 16,00  ci sarà la presentazione ufficiale  del volume "Federico de Pandis - Impegno per l'Alto Casertano"


Previsti gli interventi del Sottogretario ai Beni Culturali,   Antimo Cesaro; dei magistrati Antonio Corbo e Domenico Mazzocca; del Presidente dell’Ordine degli Avvocati, Carlo Grillo e di Ioland Capriglione dell’Università.  Sarà presente l’autrice Elena Cubellis.

L'Avv. Federico de Pandis 


Caserta – Si terrà oggi, presso l’Hotel Royal  di Caserta, alle ore 16,00, la presentazione ufficiale del volume “FEDERICO DE PANDIS”: Impegno per l’Alto Casertano. Sono previsti  gli interventi del Sottogretario ai Beni Culturali,   Antimo Cesaro; dei magistrati Antonio Corbo e Domenico Mazzocca; del Presidente dell’Ordine degli Avvocati, Carlo Grillo e di Iolanda Capriglione dell’Università di Napoli.  Sarà presente l’autrice Elena Cubellis (membro del Direttivo dell’Associazione Culturale “Alto Casertano”). La Prefazione  è a cura di  Domenico Mazzocca, Presidente Emerito della Corte di Cassazione. Nel volume è illustrata la multiforme attività dell’Avv. Federico de Pandis, un personaggio che ha speso impegno, passione e ingegno per il progresso e la crescita dell’Alto Casertano, un territorio spesso dimenticato o poco considerato e apprezzato nonostante le alte potenzialità. Attraverso le tappe più significative dell’opera politica, sociale e culturale di Federico de Pandis  si ripercorrono gli eventi e le vicende che hanno caratterizzato la storia del territorio Casertano a cavallo tra il XX e XI secolo. Nel volume sono esaltati i molteplici interessi e il dinamismo dell’illustre personaggio de Pandis, coinvolto da protagonista negli ambiti Istituzionali più importanti del governo del territorio e dell’attività professionale e culturale in nome dei diritti dell’uomo, fortemente interconnessi con la gestione della “cosa pubblica” e con i processi dell’evoluzione dei costumi sociali e culturali del tempo.  L’elevato intreccio di rapporti personali, culturali e politici, e la molteplice e variegata attività, solleciterà il lettore ad approfondire la conoscenza di questo illustre personaggio dell’Alto Casertano.





























Nessun commento:

Posta un commento