sabato 14 maggio 2016

LUNEDI’ 16 maggio  NELLA RUBRICA CRONACHE DAL PASSATO A CURA DI FERDINANDO TERLIZZI



POTRETE LEGGERE IN ESCLUSIVA SU CRONACHE DI CASERTA

IL LUOGO DEL DELITTO 0 SCENA DEL CRIMINE 



IL DELITTO ACCADDE A LUSCIANO IL 10  FEBBRAIO DEL 1952. LUCIANO DI DONA UCCISE ARMANDO RUSSO  FRATELLO  DELLA SUA FIDANZATA CHE  OSTACOLAVA LE NOZZE.  UNA PRECEDENTE RELAZIONE ALLA BASE DEL CRIMINE. LA CONDANNA FU  AD ANNI 18 DI RECLUSIONE, RIDOTTA IN APPELLO CON LA CONCESSIONE DEL BENEFICIO DELLA PROVOCAZIONE  AD ANNI 14. NEL PROCESSO FURONO IMPEGNATI – NEI TRE GRADI DI GIUDIZIO -  

GIOVANNI LEONE 
GIUSEPPE GAROFALO 


GLI AVVOCATI: CARMINE GENTILE, GIUSEPPE GAROFALO, ALFREDO DE MARSICO, ALBERTO MARTUCCI E GIOVANNI LEONE.





Nessun commento:

Posta un commento