venerdì 17 giugno 2016







IL DELITTO ACCADDE  IL 6 APRILE DEL 1952 NEI PRESSI DELLO SCALO FERROVIARIO DI CERVINO-DURAZZANO

“IL DELITTO DELLA PASSATELLA”
PIETRO DE LUCIA UCCISE CON VARI COLPI DI PISTOLA VINCENZO BARECCHIA

PER UNA SERIE DI ERRORI INVESTIGATIVI VENNERO SOSPETTATI DEL DELITTO IL CAPOSTAZIONE E I SUOI FAMILIARI SOLO PERCHÉ IL CADAVERE ERA STATO RINVENUTO NEI PRESSI DELLA STAZIONE. LA PERIZIA BALISTICA SULLA PISTOLA FU DETERMINANTE  AI FINI DEGLI ACCERTAMENTI SUL VERO AUTORE DELL’ASSURDO CRIMINE. LA CONDANNA FU AD ANNI 18 DI RECLUSIONE RIDOTTI A 14 IN APPELLO


Nessun commento:

Posta un commento