sabato 5 novembre 2016

UNIVERSITA’ DELLA TERZA ETÀ 

DI SANTA MARIA CAPUA VETERE

INAUGURATO L’ ANNO ACCADEMICO  PRESENTI IL SINDACO ANTONIO MIRRA E MONS. DOMENICO DI SALVIA

PRESENTATO UN NUTRITISSIMO PROGRAMMA PER LA SESSIONE 2016/17 – INTERMEZZO MUSICALE E DEGUSTAZIONE DI PRELIBATEZZE CUCINATE DALLE SIGNORE SOCIE

Santa Maria Capua Vetere – Più che l’inaugurazione di un anno accademico e della presentazione del programma della Università della Terza Età (UNITRA), la cerimonia svoltasi l’altro giorno nella nuova sede di via Tari è stata una vera e propria festa. Dopo il saluto del Sindaco Antonio Mirra; dell’intervento di Mons. Domenico Di Salvia;  la introduzione del Presidente Unitre, Pasquale Rienzo e del vice Presidente, Santo Giugno,  è stato presentato, dal solerte segretario Gennaro Stanislao, il nutritissimo programma per l’anno accademico 2016/2017. In chiusura è seguito un intermezzo musicale a cura del M° Pino Carolis e la degustazione di manicaretti elaborati dalle gentili socie.  Quest’anno è stata assicurata  la collaborazione di Associazioni ed Enti quali  il Centro Unesco di Caserta e la Seconda Università di Napoli, con la prof.ssa Jolanda Capriglione , l’Associazione Alta Terra di Lavoro con il suo presidente Claudio Saltarelli ed il prof. Fernando Riccardi, storico risorgimentale, l’Associazione Extramoenia con il suo presidente Vincenzo Oliviero membro, peraltro, dello staff del sindaco con l’incarico di addetto alla cultura, il CIF con la presidente la prof. Lina Bovenzi Salamiti, l’Istituto di psicologia e psicoterapia Relazionale e familiare con il prof. Giovanni Saladino, l’Associazione Geo Cultura con il suo presidente Fulvio Massa. Tra gli avvenimenti da segnalare quelli  di: Flavio Quarantotto, Ferdinando Terlizzi, Alberto Perconte Licatese, Donato Di Rienzo, Giuseppe de Nitto, Nadia Verdile, Giorgio Ognisola e Vito Faenza.  




 Presentazione programma dei corsi e dei laboratori da parte del direttore dei corsi  Dott. Gennaro Stanislao



L’elaborazione del programma di quest’anno è stata ancora più complessa per aver voluto apportare rilevanti modifiche alla sua struttura, eliminando alcune materie ed aggiungendone altre con l’intento di renderlo davvero interdisciplinare e variegato e, quindi, più rispondente alla generalità degli interessi culturali di ciascuno.
Credo e spero di aver raggiunto l’obiettivo, ma sarete voi a giudicare.
Il periodo storico trattato che va dal 1799 al 1860 ci consentirà di parlare ancora del Regno delle Due Sicilie e di far riaffiorare alla memoria un momento di grandezza e di splendore  di Napoli e del sud in generale, a dispetto  dell’immagine negativa  stereotipata che viene costantemente presentata ai giorni nostri.
Vi confesso che non è stato facile definire argomenti ed individuare esperti delle varie materie, ma grazie anche, in alcuni casi, alla collaborazione di  membri della nostra grande famiglia, ora come non mai unita ed orgogliosa dell’appartenenza, sono state riempite tutte le caselle in un quadro che ritengo adeguatamente armonico.
Questa ricerca mi ha offerto anche la possibilità di fare nuove conoscenze, rispolverare antiche amicizie ed ottenere per la prima volta la collaborazione di Associazioni ed Enti quali ad esempio il Centro UNESCO di Caserta e la Seconda Università di Napoli, con la prof.ssa Jolanda CAPRIGLIONE, l’Associazione Alta Terra di Lavoro con il suo presidente Claudio SALTARELLI ed il prof. Fernando RICCARDI, storico risorgimentale, l’Associazione Extramoenia con il suo presidente Vincenzo OLIVIERO membro, peraltro, dello staff del sindaco con l’incarico di addetto alla cultura, il CIF con la presidente la prof. Lina BOVENZI SALAMITI, l’Istituto di psicologia e psicoterapia Relazionale e familiare con il prof. Giovanni SALADINO, l’Associazione Geo Cultura con il suo presidente Fulvio MASSA , l’AMAS Associazione Musicale Arte Sonora  presieduta dal M° Pino CAROLIS che dopo di me si esibirà in una performance musicale.
Ed a proposito di musica ho la gioia e l’orgoglio di parteciparvi che con e per noi vi sarà presso l’Istituto “I carissimi” un concerto d’archi  del Castalian Quartet un ensemble inglese, nell’ambito della programmazione di una serie di eventi che riguardano Mithra ed Il Mitreo, organizzato dal Centro Unesco di Caserta e dal Centro culturale Il Pilastro di cui mi onoro di essere il presidente.
Tra gli amici “ritrovati” desidero citarne uno in particolare: il prof. Vittorio GARGIULO, Presidente del Lions Club di SMCV , che ci intratterrà su interessanti argomenti di economia e finanza.
Tra quelli nuovi segnalo uno per tutti: il prof. Bartolomeo VALENTINO titolare della cattedra di Anatomia Umana Normale della Seconda Università di Napoli che ci delizierà con una interessante conversazione sul tema “ Il tuo corpo parla”.
Tornando al programma vi anticipo che a “lezioni “impegnate” si alterneranno altre più “leggere”.
Si passerà, così, ad esempio dalla rivoluzione francese alla canzone napoletana con voce e chitarra, dalla finanza pubblica al ballo di gruppo, dalla psicologia al corso di taglio e cucito, da Shakespeare al burraco, dai moti carbonari alle lezioni di cucina e così via.
I giorni nei quali si svolgeranno le attività sono il lunedì, il mercoledì, il giovedì ed il venerdì.
L’esclusione del martedì è dovuta alla circostanza che in questo giorno in questo fabbricato si tengono le lezioni di catechismo.
Si inizia con la storia con il nostro  presidente il prof. Pasquale RIENZO e si prosegue parlando di camelie con Fulvio MASSA che si avvarrà, per un esperimento in diretta, della collaborazione degli alunni della scuola elementare  Le piccole pesti  di Casapulla.
In contrapposizione (ma solo per ragioni di età) avremo lezioni di napoletanità tenute da un giovane ottantenne : Donato Di Rienzo che si avvarrà dell’accompagnamento musicale del chitarrista Domenico NAPOLITANO.
La prof.ssa Carolina Maria Pia FERRUCCI, storico del’arte, terrà tre lezioni sull’architettura e l’urbanistica del Regno delle Due Sicilie.
La prof.ssa Nadia VERDILE ci parlerà di storie di sovrane dimenticate ed aprirà la porta alle brigante.
E di brigantaggio parlerà anche il prof. Fernando RICCARDI.
Il prof. Giorgio AGNISOLA condurrà un seminario sull’arte dell’800 articolato su ben cinque incontri.
Il 700 e l’800 musicale saranno portati alla nostra conoscenza dalla prof.ssa Francesca MARCHESIELLO.
La poesia del primo ottocento sarà curata da Filippo SANTORO.
Storie di fatti diversi avvenuti nella nostra città nel periodo storico individuato ci saranno raccontate da Vincenzo OLIVIERO, cultore della materia.
Il giornalista Vito FAENZA ci tufferà nel mondo della comunicazione a partire dalla nascita della stampa e sino ai giorni nostri.
Le dipendenze affettive,  quelle dal gioco e quelle da tecnologie saranno trattate dai proff. Giovanni SALADINO e Loredana PICCOLI.
Il prof. Giuseppe de NITTO ci parlerà di Ferdinando II, ma anche di Domenico Capitelli giurista nato   a  S.Tammaro nel 1795.
La dieta mediterranea e quella dell’anziano sarà l’argomento trattato dalla dott.ssa Giulia ROSMINO giovanissima dietista.
La dottrina sociale nelle sue sfaccettature più profonde sara’ argomento degli incontri della prof.ssa Lina BOVENZI SALAMITI.
Umberto PRETTO esperto di grafologia, ci farà scoprire il nostro carattere attraverso i colori.
Non mancheranno due incontri di psicologia e psicoterapia a cura della dott.ssa Maria RICCIARDI.
I segreti della cucina ci saranno svelati da ben due docenti i proff. Salvatore DI IORIO e Michele CATONE che si avvarranno della ormai storica collaborazione di Salvatore VENTRIGLIA
Avremo ancora il piacere di ascoltare gli appassionati e coinvolgenti interventi del prof. Pasquale PAGANO che tratteggerà l’argomento molto complesso ed attuale della DIVERSITA’ attraverso la lettura di alcune pagine delle opere Shakespeariane.
Non mancheranno le lezioni di ballo di gruppo con la bravissima Assunta PEPE.
Sono confermati quest’anno anche il corso di  fotografia con l’amico Enzo PATRIA e quello di inglese che, però,  sarà articolato su nove lezioni di primo livello ed altre nove di secondo livello tenute dalla prof.ssa Clorinda PALMIERI.
Anche quest’anno sotto la sapiente direzione artistica di Ferdinando TROIANO la compagnia teatrale amatoriale dell’UNITRE di S.Maria C.V. si cimenterà nella preparazione di uno spettacolo.
La novità è che le prove saranno precedute da una parte teorica che sarà curata dalla nostra maestra di ballo Assunta PEPE che, tra l’altro, è anche sceneggiatrice ed autrice di testi teatrali.
Una intera sezione è stata dedicata, come lo scorso anno,  alla medicina ma con un team di esperti completamente rinnovato. Gli interventi programmati sono stati affidati a  Giuseppe FERA chirurgo plastico, Antonio VOZZA rieducazione posturale, Caterina TANZI odontoiatra, Domenico COSTATO gastroenterologo, Giuseppe MOCCIA ginecologo, Raffaele RAUSO medico  estetico, Donato IULIANO endoscopia digestiva, Carmine ANTROPOLI per le patologie proctologiche, Giovanni SALADINO neurologo.
Una novità è quella di aver programmato una serie di incontri monotematici, che si esauriscono cioè in un’unica sessione e su singoli argomenti non legati al periodo storico scelto che hanno la caratteristica di essere “aperti” alla cittadinanza e che possono eventualmente  essere organizzati di volta in volta in spazi diversi dalla nostra sede.
Segnalo, in particolare, quelli di :
1.     Nunziante VALOROSO, esperto di cinema, con la proiezione del film “Carosello Napoletano”;
2.    Aldo Antonio COBIANCHI con “Le reali manifatture:dalle sete di S.Leucio alle porcellane di Capodimonte”;
3.     Antonio SALERNO, “Mithra, Signore del Cosmo”;
4.    Flavio QUARANTOTTO, “la pittura parietale delle grotte di Lascaux e Altamira”;
5.     Jolanda CAPRIGLIONE “Fiori ed amori nei lirici greci”;
6.    Ferdinando TERLIZZI  “Il processo per l’assassinio di Enrico Gallozzi”;
7.     Massimo CAPACCIOLI  “Un viaggio nell’universo”;
8.    Alberto PERCONTE LICATESE: “Alessio Simmaco Mazzocchi:erudito di fama europeo”;
9.Francesco DI RAUSO: “l’arte nella numismatica nella Napoli dell’800”.
10.Nicola TARTAGLIONE: “Un compleanno da ricordare: Carlo di Borbone Re di Napoli”
Sono programmate, infine, ben sei escursioni con visite guidate dalla prof. Ida STANISLAO che ci consentiranno di vedere le bellezze del nostro territorio.
Per ultimo segnalo, con profonda gioia e soddisfazione, che tra i docenti si annovera la presenza di tre nostri cari soci: Maria ADELINI che condurrà un laboratorio creativo, Carlo ACETI che tratterà l’argomento delle scoperte scientifiche del Regno delle Due Sicilie e Antonietta BARBATO che condurrà le lezioni di burraco.
Consentitemi ora di porgere un saluto ed un ringraziamento a tutti i docenti ed in particolare a quelli presenti che sono numerosissimi per la loro disinteressata e spontanea collaborazione.
Ma un ringraziamento particolare lo rivolgo a VOI, miei cari compagni di viaggio, che con il vostro entusiasmo, la vostra partecipazione, il vostro grande desiderio di apprendere ci spingete tutti assieme a portare sempre più in alto il vessillo della nostra amata UNITRE.
L’intero programma è riprodotto nell’opuscolo che vi verrà ora consegnato e che riporta in prima di copertina la foto dell’Anfiteatro realizzata dal nostro caro socio Adi VASTANO e in quarta di copertina, in omaggio al nostro don MIMI’, la foto dell’interno del Duomo realizzata da Enzo PATRIA. 
Grazie a tutti dell’attenzione  con la speranza di aver suscitato un minimo di interesse per la nostra proposta culturale di quest’anno. Vi invito, ora,  ad ascoltare l’intervento musicale curato dal maestro Pino CAROLIS che vi prego di accogliere con un grande applauso.

.                



Nessun commento:

Posta un commento