lunedì 5 dicembre 2016

Mercoledì 7 dicembre Palazzo Lanza
IL LINGUAGGIO DEL GUSTO
Cultura, vino e gastronomia per la notte dell'Immacolata a Capua



Programma


Palazzo Lanza ore 19.00
Presentazione del libro
Il respiro del Vino (Mondadori)
di Luigi Moio
modera Manuela Piancastelli

IL LIBRO
Il vino racchiude in un solo bicchiere l’odore del mondo intero. Basterebbe questa frase posta sul retro del volume per invogliare i lettori a cimentarsi con Il respiro del vino”, volume scritto da Luigi Moio per Mondadori
Ma probabilmente vista la caratura dell’autore, professore ordinario di Enologia all’Università Federico II di Napoli, ma anche ricercatore scientifico, vignaiolo con l’azienda Quintodecimo a Mirabella Eclano, in provincia di Avellino e studioso, saranno molti, addetti ai lavori e non, a voler conoscere meglio il profumo del vino per bere con maggiore piacere.


Luigi Moio è professore ordinario di Enologia all'Università degli Studi di Napoli Federico II. Da più di vent'anni si occupa degli aspetti sensoriali, biochimici e tecnologici dell'aroma del vino. È autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali. Esperto scientifico per il ministero delle Politiche agricole, dal 2015 è presidente della commissione di enologia dell'Organizzazione internazionale della vigna e del vino (OIV) con sede a Parigi. È accademico dei Georgofili e dell'Accademia italiana della vite e del vino.



dalle ore 20.00 alle 23.00
Vigna Caserta a Palazzo Lanza
Apertura stands di degustazione

La degustazione  offre al pubblico una panoramica completa su Vigna Caserta, un viaggio tra il mitico Falerno, l'aristocratico Pallagrello, il misterioso Casavecchia, il “piccolo” grande Asprinio d'Aversa, il vulcanico Galluccio.
Un modo per conoscere direttamente i produttori e perchè no, un'occasione per pensare anche ai regali in vista delle prossime festività natalizie.

Acquistando al desk il calice e la tasca portacalice con un contributo di 5 euro,  sarà possibile degustare i vini di tutte le aziende presenti


dalle ore 21.00
Cena a Palazzo Lanza
L'ospitalità e la passione per il  vino di Mariateresa Lanza sposano la cucina di Tenuta San Domenico

Nuova stagione per Palazzo Lanza, che da quest'anno saprà offrirvi felici esperienze gastronomiche, proponendo la rivisitazione creativa delle migliori tradizioni locali grazie alla cucina  di Tenuta San Domenico (www.tenutasandomenico.it), specializzata nell’organizzazione di cerimonie ed eventi di gala, aziendali e privati di cui Mariateresa Lanza  cura la carta dei vini e la gestione della sommellerie.

Questa sera:

Antipasto
Nuvola di mozzarella di bufala dop ripiena di melanzane su puttanesca di pomodorini
Primo
Paccheri con frutta secca, lardo di mangalica e pomodorini gialli
Secondo
Capocollo di maialino nero casertano cotto a bassa temperatura con scarola e fonduta di castelmagno
Frutta e dessert
tagliata di frutta con dessert "i tre cioccolati"

acqua,vino a scelta tra le aziende di Vigna Caserta presenti alla degustazione

Cena completa e degustazione di vini 40 euro,
info e prenotazioni
Mariateresa Lanza 3931571655





Palazzo Lanza: la Cultura è servita!
L'ospitalità e la passione per il  vino di Mariateresa Lanza sposano la cucina di Tenuta San Domenico.

“Un locale, come una casa, dovrebbe essere lo specchio dei suoi proprietari,  speriamo di aver dato l'immagine giusta di noi, creando un luogo familiare dove trascorrere insieme momenti bellissimi”.                                                                                                                                                              Mariateresa Lanza


Palazzo Lanza si trova nel centro storico di Capua. 
All’interno del suo cortile ospita una biblioteca, un B&B e l'Ex Libris home restaurant, luogo di eventi, appuntamenti  enogastronomici e culturali.

Palazzo Lanza saprà offrirvi felici esperienze gastronomiche, proponendo la rivisitazione creativa delle migliori tradizioni locali grazie alla cucina  di Tenuta San Domenico (www.tenutasandomenico.it), specializzata nell’organizzazione di cerimonie ed eventi di gala, aziendali e privati di cui Mariateresa Lanza, da quest'anno,  cura la carta dei vini e la gestione della sommellerie.

Uno staff qualificato saprà come ottenere e donarvi il massimo per festeggiare i vostri momenti indimenticabili, coadiuvato da Mariateresa, la più giovane della famiglia, che vi accoglierà in quelle che un tempo erano le stalle del palazzo, gli ambienti di lavoro, il lavatoio che, dopo un attento restauro, diventano luogo dove cibo e vino incontrano la letteratura, la musica e il teatro.

Tutto nello stesso luogo.

Il Luogo della Lingua, come recita il festival organizzato annualmente a Palazzo Lanza. www.illuogodellalinguafestival.com



IL PALAZZO
Palazzo Lanza, di Capua, oggi in provincia di Caserta, è dal 1453 dimora della famiglia Lanza, Patrizia della città dal XV secolo, da allora è stato oggetto di un diritto di maggiorasco che fino ad oggi ha permesso di conservarne la proprietà in capo agli originari proprietari.
Nel 1697 sono documentati la costruzione dei balconi barocchi della facciata, sostenuti da mensole raffiguranti gargolle, che sostituirono le precedenti finestre; al 1731 risale l'oratorio privato concesso con breve di Papa Benedetto XIII (Orsini): vi sono custoditi alcuni reliquiarii, tra i quali uno contenente la reliquia di Sant'Alfonso Maria de'Liguoro, congiunto della famiglia, nel 1753 da essa ospitato; nel 1745 venne eretta dal Barone Carlo Lanza la controfacciata ed i corpi più arretrati del palazzo, con la terrazza interna, riducendo il giardino che delimitava a nord la corte; il restauro effettuato nel 1807 dall'ingegner Luigi Antonio Jannotta ridisegnò l'intera facciata secondo un sobrio gusto neoclassico conservando però i balconi barocchi: fu aggiunta la mensola che collega i due balconi centrali, ridisegnata la scala che conduce al piano nobile e le finestre prospicienti la corte, rivisitate come balconi; nel 1877 sono documentati alcuni marginali ammodernamenti interni.
Le sale di rappresentanza sono decorate da tempere di fine settecento. Il palazzo venne occupato nel Gennaio 1799 dai militari francesi che giungevano a sostenere la neonata Repubblica Napolitana; nel Febbraio 1806 esso divenne alloggio dei Generali napoleonici ospitando il Maresciallo di Francia Louis Alexandre Berthier; dal 1943 al '45 infine vi alloggiò un circolo ufficiali del Comando alleato inglese.
(www.archiviolanza.it)


LA BIBLIOTECA DI PALAZZO LANZA
E' una biblioteca privata di Interesse Locale riconosciuta dalla Regione Campania,
con oltre 15.000 volumi tra opere monografiche, collettanee e di divulgazione scientifica
La Biblioteca di Palazzo Lanza  partecipa al Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN),  effettua prestito e condivisione dei volumi, possibilità di utilizzare gli spazi di studio con wi-fi gratuito, corsi di lingue straniere per adulti e bambini, laboratori e attività per i più piccoli,
corsi di cultura del libro e tecniche di catalogazione, mostre artistiche e documentarie, seminari di approfondimento sulle scienze politiche e sociali.


IL BED AND BREAKFAST DI PALAZZO LANZA
E' ospitato all’ultimo piano del palazzo.
Le camere sono tutte climatizzate con bagno privato, affacciano su un’ampia terrazza
La struttura serve una colazione dolce tutti i giorni.
Il B&B Palazzo Lanza dista 1 km dalla stazione ferroviaria di Capua e 20 minuti in auto da Caserta.
(www.bbpalazzolanza.com)


Nessun commento:

Posta un commento