domenica 25 dicembre 2016


RIFIUTO’   UN “MENAGE A TROIS”
UN GIOVANE CONTADINO
UCCISE LA MOGLIE E LA SUOCERA



Lunedi’  26 dicembre non usciranno i giornali per cui la mia rubrica “Cronache dal Passato” che viene pubblicata ogni lunedì su  “Cronache di Caserta” subirà uno slittamento a LUNEDI’  2  gennaio 2017,  in quella occasione verrà pubblicato un duplice efferato delitto che  accadde a Sant’ Andrea del Pizzone alle ore 18,30 del 21 agosto del 1954  nella masseria “Difesa Vecchia”.



RIFIUTO’   UN “MENAGE A TROIS”
UN GIOVANE CONTADINO
UCCISE LA MOGLIE E LA SUOCERA

Quest’ultima (vedova) pretendeva rapporti sessuali col genero con  l’assenso della figlia.
      In tre nello stesso letto…il giovane prima di commettere il duplice delitto aveva deciso di suicidarsi facendosi travolgere da un treno…
      Il contadino Gaetano Iossa, per una serie di incomprensioni familiari su istigazione della madre uccise con 5 colpi di pistola la giovane  moglie Vincenza De Cicco (che aveva in braccia il figlioletto di pochi mesi)  e la suocera Francesca Aperuta.

L’assassino costretto al matrimonio dopo aver sedotto la ragazza…

LA CONDANNA FU A 25 ANNI PER OMICIDIO  VOLONTARIO CONTINUATO

TUTTI I RETROSCENA ED  I PARTICOLARI


NELLA RUBRICA
“CRONACHE DAL PASSATO”
A CURA DI FERDINANDO TERLIZZI
SUL QUOTIDIANO
“CRONACHE DI CASERTA”
E ON LINE SU
“SCENA  CRIMINIS”




Nessun commento:

Posta un commento